Polonia: La prima Costituzione Europea, 3 Maggio 1791

, April 24, 2019
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

La costituzione fu un atto di responsabilità: accantonare l’interesse individuale per dar precedenza al bene comune. A distanza di oltre duecento anni può essere un modello di come svolgere l’attività pubblica.

Il 3 Maggio 1791, il parlamento del Commonwealth polacco-lituano approvò una nuova Costituzione. L’atto normativo della Serenissima Res Publica Poloniae è stata la prima in Europa e la seconda al mondo dopo quella Americana.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rysia Rhys 👩🏻‍🦰 (@rhysrysia) in data:


Basata appunto sugli stessi principi che, pochi anni prima, nel 1787, avevano influenzato la stesura della Costituzione degli Stati Uniti d’America, la Costituzione del 3 Maggio 1971:

  1. estese alla borghesia i diritti di cittadinanza e di voto, che fino ad allora erano detenuti solamente dalla nobiltà.
  2. pose i cittadini sotto il diretto controllo dello Stato,
  3. mutò l’ordinamento dello Stato: da Repubblica Nobiliare a Monarchia Costituzionale
  4. garantì la libertà di culto a tutte le confessioni presenti nel territorio della Polonia-Lituania, pur riconoscendo il cattolicesimo come confessione prevalente.

Scipione Piattoli e la Costituzione Polacca

La Costituzione del 3 Maggio del 1791” è l’ultimo grande dipinto del famoso pittore di Cracovia, Jan Matejko che nelle sue tele giganti ha rappresentato gli avvenimenti più importanti della storia Polacca.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michał Sobos (@michalsobos) in data:


Un personaggio inaspettato appare nel dipinto. Si tratta di Scipione Piattoli, un prete italiano nato a Firenze, appartenente all’Ordine degli Scolopi. Matejko, così attento ai particolari, lo posizionò quasi nel centro della tela. Se vi mettete davanti al quadro e fissate il suo centro, a sinistra scorgerete una mano alzata. Ecco, dietro i due principali coautori della costituzione polacca, il prete Hugo Kołłątaj e il maresciallo lituano Ignacy Potocki, con accanto il principe Adam Karzimierz Czartoryski, appare Scipione Piattoli.

Scipione Piattoli.PNG
By Marcello Bacciarelli (1731-1818) – image taken by User:Mathiasrex Maciej Szczepańczyk, Public Domain, Link

Non c’è chiarezza sul vero ruolo di Piattoli nella scrittura della prima Costituzione Europea. Gli storici polacchi non sono disposti a riconoscergli più della semplice funzione di redattore. Ma il pittore Matejko, che interpretava a suo modo la storia polacca, ci fa intendere qualcosa di diverso attraverso la mano dell’italiano levata in aria come se passasse il documento al protagonista principale del quadro: l’uomo vestito di bianco, il Maresciallo della Camera dei Deputati Stanisław Małachowski.

L’importanza della Costituzione

La Costituzione polacca si distingue per il modo in cui ha introdotto i cambiamenti: non attraverso una rivoluzione cruenta ma una graduale riforma.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Natalia Wołoch (@nataliadziubawoloch) in data:


Anche se la Costituzione non raggiunse l’intento prefissato, ne ha conseguito uno più duraturo ed inatteso: costituì un elemento fondante dell’ identità nazionale, una parte della coscienza collettiva specialmente negli anni bui in cui la Polonia fu spogliata della dignità di Stato.

Seguici su Facebook

La nostra comunità italiana in Polonia sta crescendo. Aiutaci a diventare numerosi. Metti mi piace alla nostra pagina



Caro lettore,

La tua voce è molto importante per noi. Vogliamo condividere con te informazioni utili e argomenti interessanti per la comunità italiana in Polonia. Se c'è qualcosa, storia, evento che vorresti pubblicizzare, scrivici a info@poloniami.pl

Ti invitiamo inoltre a inviarci annunci di lavoro, piccoli annunci per la vendita / acquisto, saremo lieti di comunicarli tra la nostra crescente comunità. Stiamo aspettando le tue informazioni!