Polonia: Il biodiesel di Wroclaw è un successo per l’ambiente

, August 19, 2019
  • 536
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    537
    Shares

È praticamente privo di emissioni e i rifiuti del macello vengono utilizzati nella sua produzione. Il carburante prodotto da Wratislavia Biodiesel S.A è ricercato dalle raffinerie europee, ma le compagnie petrolifere polacche non ne sono ancora interessate.

La produzione di energia da fonti rinnovabili e di scarto, è un tema molto discusso in tutta Europa. Alla guida di questa rivoluzione ambientale c’è la Polonia.

Wratislavia-Biodisel SA è una dei sei maggiori produttori di bio-componenti in Europa. L’azienda polacca infatti, oltre a garantire prodotti di altissima qualità che soddisfano standard e criteri rigorosi è conosciuta per la produzione del biodiesel privo di emissioni.

Il carburante UCOME sta diventando sempre più popolare in Europa. La società di Wroclaw ha depositato un brevetto per il gasolio che praticamente è privo di emissioni di C02. I rifiuti del mattatoio sono necessari per la sua produzione.

Wratislavia Biodiesel non si lamenta della popolarità di UCOME. Almeno in Europa, dove le raffinerie sono disposte ad acquistarle e stanno combattendo le emissioni di CO2 in termini reali. Quest’anno, le capacità produttive dell’azienda della Bassa Slesia dovrebbero consentire la produzione di circa 70 mila tonnellate di biodiesel UCOME. Ma sono già stati approvati investimenti che consentiranno ai residenti di Wroclaw di produrre fino a 150.000 tonnellate all’anno di questo biocarburante.

Ma facciamo un passo indietro, che cos’è esattamente il biodiesel?

Vediamo insieme di conoscere questo combustibile che grazie ai costi ridotti, alla facilità di realizzazione e all’assenza d’inquinamento sta diventando rapidamente l’alternativa più apprezzata al normale carburante. In parole molto povere il biodiesel è semplicemente un combustibile che si ricava da fonti rinnovabili come i grassi animali o vegetali attraverso un procedimento chiamato transesterificazione.


In maniera un po’ più tecnica il termine Biodiesel si riferisce solitamente ai metil-esteri (infatti è anche conosciuto come metilestere di acidi grassi o FAME) prodotti attraverso la transesterificazione di oli provenienti da colture energetiche oleaginose quali colza (metil-estere di colza o RME), girasole (SME), palma e soia. Anche gli oli vegetali esausti (WVOs, UFO, ecc) o i grassi animali possono essere utilizzati come materie prime oleose per la produzione di Biodiesel.

Il termine Biodiesel, in una accezione più generale, può ricondursi anche ad oli puri di origine vegetale (SVO’s) non transesterificati utilizzati come combustibili per l’alimentazione di veicoli, caldaie e generatori elettrici.

Quindi come possiamo capire è un prodotto biodegradabile che se dovesse essere sparso nel terreno non produrrebbe nessun tipo di inquinamento e si dissolverebbe in poco tempo.

La differenza tra il biodiesel e il carburante diesel?

Contrariamente al diesel, il biodiesel non è un prodotto derivato dal petrolio. Proviene infatti da fonti rinnovabili che si possono trovare ovunque (anche a casa vostra) ed è completamente biodegradabile. A differenza del diesel non è assolutamente tossico anzi a dirla tutta se confrontassimo il biodiesel con il sale da cucina quest’ultimo risulterebbe più pericoloso. Un’altra differenza con il normale carburante è la presenza degli idrocarburi.

Gli idrocarburi sono composti organici che contengono soltanto atomi di carbonio e di idrogeno. Ampiamente usati come combustibili, la loro principale fonte in natura è di origine fossile.

Nel biodiesel non sono presenti gli idrocarburi quindi non il combustibile produce sostanze cancerogene.

Il Biodiesel come carburante di veicoli a motore

Mentre alcune case automobilistiche come ad esempio la BMW, hanno progettato una gamma di veicoli a motore che possono funzionare sia con gasolio che con Biodiesel puro (secondo determinati requisiti del combustibile), la maggioranza delle garanzie sui motori di veicoli cosiddetti leggeri (light-duty) sono valide solo per un utilizzo con miscele che contengano una percentuale di Biodiesel fino al 5%. Tuttavia oggi, i motori che funzionano con il diesel, funzionano ugualmente con il biodiesel. Non c’è bisogno di nessun kit di conversione. La maggior parte delle aziende automobilistiche ora fornisce addirittura copertura di garanzia sul veicolo che viene alimentato da biodiesel puro

La produzione di Biodiesel è sostenibile?

La produzione di biodiesel non è così neutrale dal punto di vista ambientale come i suoi produttori vorrebbero vedere. L’agenzia europea Transport & Environment sottolinea che l’olio di palma viene utilizzato nell’Unione europea per produrre biocarburanti, la cui acquisizione è associata alla distruzione su vasta scala delle foreste.

 

L’UE è attualmente il secondo più grande importatore di olio di palma al mondo dopo l’India.

 

Seguici su Facebook

La nostra comunità italiana in Polonia sta crescendo. Aiutaci a diventare numerosi. Metti mi piace alla nostra pagina



Caro lettore,

La tua voce è molto importante per noi. Vogliamo condividere con te informazioni utili e argomenti interessanti per la comunità italiana in Polonia. Se c'è qualcosa, storia, evento che vorresti pubblicizzare, scrivici a info@poloniami.pl

Ti invitiamo inoltre a inviarci annunci di lavoro, piccoli annunci per la vendita / acquisto, saremo lieti di comunicarli tra la nostra crescente comunità. Stiamo aspettando le tue informazioni!