PFR all’Economic Forum: la pandemia ha cambiato radicalmente le aspettative dei dipendenti

, February 16, 2022
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il numero di posti vacanti nelle aziende polacche è già stimato in 380.000, che è più di prima della pandemia, e nei prossimi anni la carenza di personale diventerà il problema principale per i datori di lavoro.

Il numero di posti vacanti nelle aziende polacche è già stimato in 380.000, che è più di prima della pandemia, e nei prossimi anni la carenza di personale diventerà il problema principale per i datori di lavoro. In questa situazione, la creazione di sistemi di incentivi e benefici, adattati alle mutevoli aspettative dei dipendenti, diventa parte integrante della strategia della maggior parte delle imprese. Le ultime tendenze in questo settore sono state discusse dagli ospiti di uno dei dibattiti organizzati nella zona del Fondo di sviluppo polacco durante il Forum economico di Karpacz.

“Giovedì della frutta”, “bella atmosfera di lavoro”, “posizione comoda”: questi elementi ricorrenti di una serie di pubblicità non sembrano più corrispondere alle realtà del mercato del lavoro che cambia dinamicamente. La pandemia di coronavirus ha completamente rivalutato le preferenze e le aspettative dei dipendenti. I profitti, a cui è stata massicciamente prestata attenzione alla fine del 2019, oggi passano in secondo piano o scompaiono completamente dall’elenco delle priorità che guidano le persone in cerca di lavoro o che considerano di cambiare posto di lavoro.

Tali conclusioni sono state raggiunte da esperti invitati dal Fondo polacco per lo sviluppo durante il dibattito intitolato “Cambiare la percezione dei benefici nel secondo anno della pandemia”. L’incontro si è svolto nell’ambito del XXX Forum economico di Karpacz – che si è svolto dal 7 al 9 settembre – il più grande evento finanziario ed economico nella nostra parte d’Europa.

“La preoccupazione fondamentale dei polacchi nel secondo anno della pandemia è ancora la propria salute, la propria e quella di tutta la famiglia. Ciò si riflette nell’offerta sempre più diffusa di assicurazione sanitaria e assicurazione sulla vita da parte dei datori di lavoro. Le aziende offrono anche massicciamente supporto psicologico e psichiatrico, non solo a unità selezionate, ma a interi equipaggi. In pratica, ci siamo completamente allontanati dai biglietti del cinema o dai pass per la palestra, che sono rimasti chiusi per molto tempo” – ha spiegato Jan Grzegorz Prądzyński, Presidente dell’Associazione assicurativa polacca.

“Come lavoratori, siamo caduti in fondo alla piramide di Maslow perché la reazione istintiva a uno shock come una pandemia è quella di voler sopravvivere. Molti dipendenti hanno deciso che in tempi incerti è meglio mantenere il loro attuale posto di lavoro, che ha interrotto la rotazione nelle aziende polacche per molti mesi. Tuttavia, non si può negare che la popolazione polacca stia diminuendo e la lotta per un dipendente, in particolare uno qualificato, diventerà una delle principali occupazioni dei datori di lavoro” – ha dichiarato Andrzej Kubisiak, vicedirettore dell’Istituto economico polacco.

I piani di capitale dei dipendenti (PPK) devono anche essere un modo prospettico e sempre più comune per attirare un dipendente o incoraggiarlo a rimanere nel suo attuale posto di lavoro. È un comune programma di risparmio sistematico destinato a soddisfare le esigenze finanziarie dopo la fine dell’attività professionale. Il denaro raccolto sotto il PPK (dal datore di lavoro, dal dipendente e dallo stato) è fondi privati e disponibili “sul posto”, e a causa del fatto di sussidi da parte del datore di lavoro, che decide l’importo (min. 1,5%, max. 4%) può essere una forma di beneficio finanziario attraente e moderno per i dipendenti che hanno accumulato autonomamente risparmi.

Nonostante il fatto che la cultura del risparmio sia appena stata costruita in Polonia, e anche a causa delle esperienze sociali negative legate al sistema pensionistico finora, i piani di capitale dei dipendenti stanno guadagnando slancio. Robert Zapotoczny, presidente del consiglio di amministrazione di PFR Portal PPK, ha sostenuto, tuttavia, che i datori di lavoro saranno sempre più disposti a raggiungere questa soluzione, trattandola come uno dei vantaggi aggiuntivi per i dipendenti.

“I piani di capitale dei dipendenti nei prossimi anni diventeranno un elemento auspicabile di remunerazione aggiuntiva e un modo per accumulare risparmi, che ancora mancano. Il nostro ruolo è quello di informare in modo affidabile i futuri partecipanti al PPK che i fondi raccolti sono ragionevolmente investiti e pronti per essere presi immediatamente, nonché che sono un’eccellente sicurezza per il futuro e un supplemento alla pensione” – ha spiegato Robert Zapotoczny.

Seguici su Facebook

La nostra comunità italiana in Polonia sta crescendo. Aiutaci a diventare numerosi. Metti mi piace alla nostra pagina



Caro lettore,

La tua voce è molto importante per noi. Vogliamo condividere con te informazioni utili e argomenti interessanti per la comunità italiana in Polonia. Se c'è qualcosa, storia, evento che vorresti pubblicizzare, scrivici a info@poloniami.pl

Ti invitiamo inoltre a inviarci annunci di lavoro, piccoli annunci per la vendita / acquisto, saremo lieti di comunicarli tra la nostra crescente comunità. Stiamo aspettando le tue informazioni!