La scuola di jazz polacca: La migliore in assoluto

, September 4, 2019
  • 255
    Shares

Gli anni d’oro del jazz polacco, che hanno determinato in modo permanente la sua identità e posizione internazionale, è la prima metà degli anni ’70, preceduta dal lavoro visionario di Krzysztof Komeda, che ha aperto orizzonti e spianato la strada per le future generazioni di musicisti.

  • 255
    Shares

La vita somiglia molto al jazz… è meglio quando si improvvisa. Così parafrasava George Gershwin, uno dei più brillanti musicisti jazz in America.

Il movimento jazz in Polonia ha una tradizione molto lunga. Prima della seconda guerra mondiale, le orchestre che suonavano nei locali di Varsavia, Cracovia e Poznań avevano nel loro repertorio “jazz”, composizioni di George Gershwin o autori di musical di Broadway dell’era dello swing, come Richard Rodgers e Lorenz Hart.

Dopo la guerra, la musica jazz fu rapidamente soppressa dalle autorità comuniste. La fase successiva nella storia del jazz polacco fu chiamata il periodo delle catacombe, perché il jazz, in quanto illegale, veniva eseguito nel sottosuolo, in case private. Solo dopo la metà degli anni 70′ il movimento jazz polacco divenne uno dei più importanti in tutta Europa.

Jazz polacco e i suoi stili

In Polonia, vengono praticati vari stili jazz. In modo semplificato, si possono distinguere tre correnti principali:

  • Jazz tradizionale

Il jazz tradizionale nella Polonia prebellica era suonato da orchestre swing, tra cui Kazimierz Turewicz, Jerzy Saint Petersburg, Zygmunt Karasiński, Henryk Gold e Ada Rosner. Il jazz suonato ai primi festival polacchi negli anni ’50 era musica improvvisata, basata su standard noti, osservando tutte le regole, ma i giovani appassionati venivano reclutati principalmente da dilettanti, quindi, rispetto ai musicisti americani o persino europei, il livello di performance jazz in Polonia era relativamente basso.

  • Jazz moderno

Il jazz moderno nella sua forma pura è la base del lavoro di ogni musicista jazz. Le regole standard, blues, improvvisazione, formale e armonica sono seguite dai jazzisti indipendentemente dal loro stile individuale. Questo è un livello di accordo, soprattutto quando si tratta di jam session in formazioni internazionali.

La tradizione del jazz moderno polacco nasce da riferimenti diretti ai classici americani. Tra i principali propagatori del jazz moderno negli anni 50‘ bisogna ricordare: Krzysztof Komeda, ( leggi il nostro articolo precedente qui) il cui vero nome è Krzysztof Trzciński, uno dei più importanti artisti della storia del jazz in Polonia e uno dei padri fondatori del jazz europeo.

Source: inyourpocket

Molti dei musicisti che hanno suonato con lui affermano che la sua musica e la sua personalità hanno avuto un enorme impatto su di loro.

La sua musica concilia in sé la tradizione della musica europea classica con i gruppi jazz americani più conosciuti in quel periodo, con leggere influenze provenienti dalla musica slava tradizionale, acquisendo uno stile unico e personale. Più volte allestisce spettacoli di “Jazz e Poesia” in cui la sua musica accompagna poesie di diversi poeti polacchi tra cui Czesław Miłosz e Wisława Szymborska.

  • Jazz d’avanguardia

Il jazz d’avanguardia è solitamente associato allo slogan del free jazz, esistente nella nomenclatura jazz sin dai tempi dei classici dischi del creatore di questa tendenza, Ornette Coleman. Gli anni sessanta nel jazz polacco portarono un’esplosione di esperimenti, che era certamente dovuta allo speciale interesse per il jazz mostrato dai creatori di musica classica. A quel tempo nacque il cosiddetto Third Stream, una sorta di sintesi di musica classica e jazz.

Source: Instagram @piotrbaronjazz
Anche gli artisti del jazz libero hanno avuto un ruolo importante nello sviluppo del jazz stesso.

Tra i musicisti che praticano questo tipo di jazz, Tomasz Stańko è probabilmente l’unico musicista polacco ad entrare nell’arena europea e mondiale.

Il jazz polacco oggi: Yass

Un nuovo capitolo della musica jazz polacca è stato avviato dal gruppo Miłość, formato nell’aprile 1988 nella Tri-City. Il leader del gruppo è Ryszard Tymon Tymański (chitarra), che, insieme ad altri giovani musicisti, contesta la cosiddetta corrente classica polacca del jazz.

Ilustracja
Source: by Artur Andrzej & others – copied Wikipedia

La band ha chiamato la loro musica YASS, riferendosi così alle fonti originali della musica jazz. Yass è un conglomerato di new wave, jazz libero, rock contemporaneo, teatro strumentale surreale e poesia.  Questa corrente mette in discussione il jazz praticato finora in Polonia, in particolare il suo valore creativo.

Seguici su Facebook

La nostra comunità italiana in Polonia sta crescendo. Aiutaci a diventare numerosi. Metti mi piace alla nostra pagina



Caro lettore,

La tua voce è molto importante per noi. Vogliamo condividere con te informazioni utili e argomenti interessanti per la comunità italiana in Polonia. Se c'è qualcosa, storia, evento che vorresti pubblicizzare, scrivici a info@poloniami.pl

Ti invitiamo inoltre a inviarci annunci di lavoro, piccoli annunci per la vendita / acquisto, saremo lieti di comunicarli tra la nostra crescente comunità. Stiamo aspettando le tue informazioni!

Comments

comments