I trasgressori dell’EU: I conducenti polacchi all’estero

, August 5, 2019
  • 51
    Shares

I polacchi sono leader indiscussi nell’acquisizione di verbali stranieri. Secondo le statistiche degli anni precedenti, il numero di verbali sui conducenti polacchi sta crescendo a un ritmo sorprendente. Il Penalty Charge Notice ha ricevuto circa 1,5 milioni contravvenzioni per eccesso di velocità

  • 51
    Shares

Chi va piano va sano e lontano. Questo non vale per i conducenti polacchi all’estero. Infatti nel 2018, Il Penalty Charge Notice ha ricevuto circa 1 milione 510 566 richieste d’informazioni sui conducenti polacchi che hanno superato il limite di velocità nei paesi dell’Unione europea. La maggior parte delle violazioni del codice stradale provengono dalla Germania circa: 729 624. I posti successivi sono occupati da:

  • Italia 143 218;
  • Francia – 133 194;
  • Paesi Bassi – 124.659;
  • Repubblica Ceca – 110.749;
  • Austria – 106 571; 
  • Belgio – 46 894; 
  • Lettonia – 43 570
  • Ungheria – 37 733.

La Finlandia è all’ultimo posto nella lista. Il Penalty Charge Notice ha ricevuto solo 14 domande sui dati dei conducenti polacchi.

Source: Instagram: @ticket911

Non si tratta solo del superamento del limite di velocità. Le infrazioni riguardano molto spesso la guida senza cintura di sicurezza o la guida in stato d’ebrezza. 

Le cose da sapere quando si riceve una multa da un paese straniero

Non tutti i conducenti sanno come gestire una comunicazione ricevuta dall’estero. Innanzitutto questo avviso d’infrazione deve soddisfare i requisiti formali. Quindi la contravvenzione deve essere inviata sotto forma di lettera raccomandata e la lettera deve essere scritta in polacco.

La buona notizia è che i punti di penalità stranieri, sebbene assegnati, non valgono per il sistema polacco e quindi chi ha commesso l’infrazione non perderà la patente in Polonia.

Ovviamente non è redditizio per la polizia straniera inviare corrispondenza, tradurre lettere per piccole somme- afferma Dariusz Rogala, coautore di uno dei programmi di applicazione effettiva delle ammende nell’Unione europea.

Ma attenzione, in alcuni paesi (ad esempio in Italia), i servizi sono lenti e le multe arrivano in Polonia con un ritardo di diversi mesi.

Tutti i nodi vengo al pettine: La procedura

La procedura è semplice. La polizia straniera traduce i documenti in polacco. Dopo aver ricevuto la risposta, inviano un mandato in base alla tariffa estera con il numero di conto da pagare.

I dati dei conducenti polacchi possono essere resi disponibili non solo a causa del superamento del limite di velocità. Ai sensi delle normative, si possono ottenere anche in casi di guida senza cinture di sicurezza allacciate, trasporto inadeguato di un bambino (senza seggiolino necessario o dispositivo senza omologazione), guida sotto l’effetto di alcool o droghe o utilizzo di un telefono cellulare (senza vivavoce) durante la guida.

I conducenti devono ricordare che alcune sanzioni all’estero sono imposte in modalità amministrativa. Ciò vale, ad esempio, per il parcheggio in un luogo proibito, l’ingresso in una zona a traffico limitato o il parcheggio senza biglietto acquistato.

E’ bene sapere che se non paghiamo un mandato specifico, alla prossima segnalazione – anche durante i controlli di routine su strada – saremo costretti a risolvere gli arretrati sul posto, insieme agli interessi e alle altre spese amministrative.

Chi va piano va sano e lontano e non paga le multe;)

 

Seguici su Facebook

La nostra comunità italiana in Polonia sta crescendo. Aiutaci a diventare numerosi. Metti mi piace alla nostra pagina



Caro lettore,

La tua voce è molto importante per noi. Vogliamo condividere con te informazioni utili e argomenti interessanti per la comunità italiana in Polonia. Se c'è qualcosa, storia, evento che vorresti pubblicizzare, scrivici a info@poloniami.pl

Ti invitiamo inoltre a inviarci annunci di lavoro, piccoli annunci per la vendita / acquisto, saremo lieti di comunicarli tra la nostra crescente comunità. Stiamo aspettando le tue informazioni!

Comments

comments