Castello Reale di Varsavia: Apertura dei giardini

, July 29, 2019
  • 605
    Shares

Gli architetti affermano che questa è la fine storica della ricostruzione del castello e dell’intera città vecchia. Per la prima volta dopo la seconda guerra mondiale, verranno aperti tutti i giardini del Castello Reale.

  • 605
    Shares

E’ dal 1945 che l’area sul fiume Vistola, dove sorgono i giardini del Castello reale di Varsavia, non è utilizzabile. Finalmente dopo tanti anni, il parco è stato restituito ai residenti della città.

I giardini del castello sono ora un luogo di riposo. Sono circondati da un lato dal maestoso castello, dall’altro, si aprono su uno splendido panorama della valle della Vistola, creando uno spazio affascinante, che è una fuga ideale dal rumore della città.

Ogrody Zamkowe
Source:Fakt24

I giardini reali, originariamente si estendevano tra il castello e la Vistola. Sono stati creati nel Medioevo, sviluppati nel XVI secolo come giardini rinascimentali. Nel XVII e XVIII secolo i giardini furono notevolmente abbelliti in relazione alla funzione di Varsavia capitale.

Stanisław II August Poniatowski in coronation clothes.PNG
Source: Di Marcello Bacciarelli – Jerzy Lileyko (1980). Vademecum Zamku Warszawskiego, Warsaw. ISBN 83-22318-18-9, Pubblico dominio, Wikipedia

L’idea di creare i giardini adiacenti al castello reale apparve già nel XVIII secolo. Il progetto fu presentato dall’ultimo re polacco Stanislao II Augusto Poniatowski. Doveva essere una grande impresa tecnica, perché al posto dei giardini previsti scorreva il fiume Wisła, quindi il terreno doveva essere asciugato e il corso del fiume doveva essere spostato.

Il re voleva che l’ampio giardino fosse disponibile al grande pubblico. Poniatowski, tuttavia, non riuscì a realizzare la sua visione.

Le spartizioni e poi la prima guerra mondiale, fecero cadere i giardini nell’oblio. Il primo breve periodo della loro magnificenza risale al periodo tra le due guerre, ma dal 1944, la distruzione di Varsavia causò anche la devastazione dei giardini reali.

La ricostruzione dei Ogrody Zamkowe

I giardini del Castello Reale di Varsavia coprono un totale di oltre 2 ettari. L’intera area è composta da due parti: il Giardino Superiore situato più vicino alla residenza sul tetto di Kubicki Arcades e Giardini inferiori situati sotto il pendio del castello, sul promontorio del Vistola.

Source: Instagram@maciej.jamroz
I giardini superiori sono stati rivitalizzati nel 2015, quelli inferiori sono attualmente in fase di ricostruzione. La fine dei lavori del castello è prevista a metà 2019.

Source: Instagram @lesik_smille

Il progetto di rivalutazione mira a ripristinare i valori artistici e storici del castello visto dal fiume. La riattivazione del giardino, principalmente sulla scia dell’iconografia ottocentesca e novecentesca, consentirà di integrare il panorama di Varsavia dal fiume Vistola con un elemento importante che finora è scomparso.

Finalmete il castello reale avrà uno spazio variegato e verde. Sul lato nord ci saranno boschetti rifilati di carpino. Sul lato sud del Giardino Inferiore, verranno create forme vegetali che imitano la piena simmetria del giardino e del parco.

– Ora, dopo quasi 75 anni, per la prima volta in pieno splendore vengono consegnati alla città di Varsavia – dice la loro co-creatore, l’architetto paesaggista Monika Drąg. – Ora stiamo simbolicamente chiudendo il processo di ricostruzione dell’intero castello, ma anche dell’intera città vecchia. Questo giardino è in armonia con la storia, ma inizia anche a scrivere di nuovo la sua storia – aggiunge.

Seguici su Facebook

La nostra comunità italiana in Polonia sta crescendo. Aiutaci a diventare numerosi. Metti mi piace alla nostra pagina



Caro lettore,

La tua voce è molto importante per noi. Vogliamo condividere con te informazioni utili e argomenti interessanti per la comunità italiana in Polonia. Se c'è qualcosa, storia, evento che vorresti pubblicizzare, scrivici a info@poloniami.pl

Ti invitiamo inoltre a inviarci annunci di lavoro, piccoli annunci per la vendita / acquisto, saremo lieti di comunicarli tra la nostra crescente comunità. Stiamo aspettando le tue informazioni!

Comments

comments