Caporale Wojtek: L’orso delle forze armate polacche

, May 22, 2019
  • 717
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
    718
    Shares

Wojtek – la mascotte del 2 ° corpo polacco – conosciuto anche come l’orso tutto fare. Ha trasportato pesanti casse con munizioni d’artiglieria durante le operazioni di Monte Cassino.

Da qualche parte sulle montagne Iraniane, alcuni soldati polacchi incontrarono un pastore locale. Per una scatoletta di carneuna tavoletta di cioccolata, una manciata di soldi e un coltello da ufficiale svizzero i militari polacchi comprarono un piccolo orso bruno dal pastore persiano.

L’orso non era ancora in grado di mangiare, e i soldati lo nutrirono mescolato dell’acqua con un pò di latte condensato in una bottiglia di vodka.

Ilustracja
By Imperial War Museum – POLISH FORCES DURING THE SECOND WORLD WAR, Domena publiczna, Link

I comandanti del convoglio ritennero che la presenza dell’orso avrebbe fatto bene ai militari, i quali avevano bisogno di qualcuno da amare e da accudire. È così che è iniziata la carriera militare di Wojtek. 

Wojtek: Soldato, Buongustaio e Don Giovanni

Wojtek, come ogni orso che si rispetti, amava mangiare bene. I suoi gusti culinari erano molto diversi – frutta, sciroppi dolci, marmellata , miele birra e perché no anche sigarette.

Come ogni soldato era interessato alle donne, il che era ovviamente utile per i suoi compagni. L’orso si rivelò un grande richiamo per le ragazze.


A Wojtek piaceva mangiare bene e bere, e non evitava le sigarette. A volte, tuttavia, la sua passione per il cibo lo rendeva molto nei guai.

Source: Aleksandra Zaprutko-Janicka 

Dopo la resa della Germania, la 22esima compagnia di trasporti trascorse l’estate in Italia. I soldati spesso portavano il loro amico peloso sulle spiagge adriatiche, dove l’orso faceva un amato bagno. Il suo trucco preferito era nuotare sott’acqua segretamente verso gruppi di bagnanti e inaspettatamente emergere tra loro. La bricconata causava un enorme panico. La paura delle donne, inorridite dall’apparizione di un enorme orso a breve distanza, era la musica più bella per le orecchie di Wojtek. Lo scherzetto permetteva ai soldati in intervenire in “soccorso” delle donzelle. Era un ottimo modo per socializzare con le ragazze locali. Barney Stinson può solo imparare 😉 

La battaglia di Monte Cassino

La gloriosa battaglia, che portò allo sfondamento della Linea Gustav e quindi alla rapida liberazione di Roma, rese Wojtek famosissimo. Tra le storie su Wojtek, la più nota è quella dell’operazione di Monte Cassino.

Source: Instagram: @gim26gda

L’orso ha aiutato i soldati rimasti a trasportare pesanti casse con munizioni d’artiglieria e non li ha mai lasciati cadere. Da allora, il simbolo della 22 compagnia è diventato un orso con una pallottola tra le zampe. Tale distintivo apparve su auto militaregagliardetti e uniformi di soldati.

Gli ultimi anni nello zoo di Edimburgo

Al termine della seconda guerra mondiale nel 1945 l’orso venne trasportato nel Berwickshire, in Scozia, insieme ai membri della II Armata.

Nel 1947, le truppe furono sciolte e i polacchi erano pronti a tornare a casa.

Ma il destino di Wojtek non è stato molto gentile con lui.

L’orso venne rinchiuso nello zoo di Edimburgo, dove vi trascorse 16 anni. Questo fu un vero dramma per l’animale domestico. Era bloccato dietro le sbarre e tagliato fuori dalla società umana, alla quale era abituato. Non poteva essere restituito alla natura perché non era in grado di vivere con altri orsi. Gli anni trascorsi tra la gente hanno lasciato un segno indelebile nel suo comportamento e nel suo modo di essere. Wojtek non era felice in Scozia, nonostante vivesse in un ambiente sicuro e confortevole all’orsetto mancavano la libertà e la compagnia. Dopotutto era un eroe di guerra, anche se era stato reclutato tra quelli maledetti dalla sua patria.

93-year-old former Polish soldier Wojciech Narebski with a monument to 'Corporal' Wojtek the bear, his wartime comrade in arms (AFP Photo/Janek SKARZYNSKI)

Source: Photo of  Janek SKARZYNSKI article of Anna Maria Jakubek

Per anni, l’orso è stato visitato dai soldati polacchi, che spesso entravano nella gabbia con Wojtek. Bear non ha mai dimenticato i suoi compagni e li ha sempre accolti calorosamente. Lo Zoo di Edimburgo pubblica sulle sue pagine informazioni sul soggiorno di “Wojtek”, ma non pubblica nessuna delle sue foto di questo periodo.

Combattente, Caporale e sopratutto amico e fedele compagnoWojtek morì in cattività il 2 dicembre 1963 all’età di 22 anni. Lontano dai suoi amici e dalla sua amata Polonia per la quale aveva combattuto.

La storia dell’orso impressionò molti storici e scrittori che con stupore hanno scoperto il dietro le quinte di una straordinaria amicizia che ha unito polacchi e un animale potente. A volte la storia può scrivere scenari incredibili.

 

 

Seguici su Facebook

La nostra comunità italiana in Polonia sta crescendo. Aiutaci a diventare numerosi. Metti mi piace alla nostra pagina



Caro lettore,

La tua voce è molto importante per noi. Vogliamo condividere con te informazioni utili e argomenti interessanti per la comunità italiana in Polonia. Se c'è qualcosa, storia, evento che vorresti pubblicizzare, scrivici a

Ti invitiamo inoltre a inviarci annunci di lavoro, piccoli annunci per la vendita / acquisto, saremo lieti di comunicarli tra la nostra crescente comunità. Stiamo aspettando le tue informazioni!